TERRE DI CANOSSA: SI CORRE PER LA SOLIDARIETA’

Pubblicato: 31 marzo 2011 in News, Sport

La corsa automobilistica sostiene la campagna di Telefono Azzurro

dal 14 al 17 Aprile 2011

Il Castello Bianello, dove Matilde venne incoronata, sarà ornata dalle ortensie celesti simbolo di Telefono Azzurro. I motori, le strade, i cuori, si tingeranno del colore della solidarietà. E’ quello che accadrà durante il Terre di Canossa International Classic Cars Challenge, la gara di regolarità classica, organizzata dalla Scuderia Tricolore di Reggio Emilia. La manifestazione abbraccia una causa importante: la campagna Fiori d’Azzurro di Telefono Azzurro. Le ortensie celesti saranno infatti protagoniste sia della serata inaugurale che di alcune piazze toccate dall’importante competizione motoristica in programma dal 14 al 17 aprile.

Il presidente della Scuderia Tricolore Luigi Orlandini ha garantito la massima visibilità alla campagna di Telefono Azzurro: i fiori azzurri faranno da cornice al party di gala che il 14 aprile darà il via alle celebrazioni del IX Centenario dell’incoronazione di Matilde di Canossa. Non solo lumi e candele brilleranno tra gli spalti del suggestivo Castello Bianello, cornice della cena inaugurale, dove Matilde fu incoronata nel 1111. La location della esclusiva serata sarà “colorata” dalle ortensie di Telefono Azzurro. Stessi fiori donati agli equipaggi e alle autorità presenti alla cena preparata dallo chef stellato Andrea Incerti Vezzani. Inoltre, un rappresentante di Telefono Azzurro spiegherà ai presenti i modi e i fini della Campagna. Ma non solo: i Fiori d’Azzurro “correranno” con i bolidi della International Challenge. Le terre e le strade di Canossa verranno metaforicamente ricoperte da petali celesti. I fiori saranno in vendita in piazza della Vittoria e in piazza Martiri del VII Luglio a Reggio Emilia. Venerdì 15 aprile le ortensie di Telefono Azzurro si potranno trovare a Quattro Castella, in piazza Dante; a Castelnovo Monti, piazza Peretti; a Sarzana in piazza Matteotti e a La Spezia a porto Mirabello. Nella città spezzina i Fiori d’Azzurro si fermeranno anche sabato 16 aprile a porto Mirabello, a piazzale Chiodo e a piazzale Bergamini. Anche a Borgo Val di Taro e a Parma. La località parmense ospiterà la Campagna di Telefono Azzurro anche domenica 17 aprile, giornata conclusiva della gara, dove i Fiori d’Azzurro si potranno acquistare anche a Guastalla e, di nuovo, chiudendo il cerchio della solidarietà, a Reggio Emilia in piazza della Vittoria e in piazza Martiri del VII Luglio.

L’impegno della Scuderia Tricolore andrà oltre: il logo della Onlus che protegge i minori da ogni forma di abuso sarà presente nel sito internet della competizione http://www.granpremioterredicanossa.it, portale visitato al mese da migliaia di persone connesse da oltre 30 Paesi, e nel materiale divulgativo inerente al Terre di Canossa International Classica Cars Challenge.

Un’unione tra due gare differenti, una di automobili e un’altra di solidarietà, ma che mirano a restituire e preservare le bellezze che ci circondano: una strada che corre tra paesaggi spettacolari e il sorriso di un bambino.

Silvia Donnini

Annunci

I commenti sono chiusi.