Archivio per 19 marzo 2014

Bianchedi Flavio_valli-light

Bianchedi Flavio_valli-light

MILANO – Tre mesi di appuntamenti, escursioni, fotografia e birdwatching per scoprire paesaggi incontaminati e un patrimonio faunistico unico. Nel Parco del Delta del Po Emilia-Romagna torna, dal 21 marzo al 22 giugno, Primavera Slow il più grande evento italiano dedicato alla natura e alla biodiversità. La manifestazione è stata presentata ieri, 11 marzo, nel corso di una conferenza stampa al Crowne Plaza Milan City Hotel di Milano, alla quale è seguito l’evento Tesori del Gusto: un aperitivo con presentazione delle eccellenze enogastronomiche dell’Emilia Romagna e una cena a base di prodotti tipici emiliano-romagnoli accompagnata da performance artistiche e musicali. Presenti alla conferenza stampa Liviana Zanetti, presidente APT Servizi; Massimo Medri, presidente Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità – Delta del Po; Fulvio Capria Mamone, presidente nazionale LIPU; Armando Maniciati, vice presidente AFNI – Associazione Fotografi Naturalisti Italiani; Marco Fabbri, sindaco del Comune di Comacchio (Fe); Lorenzo Marchesini e Angela Nazzaruolo – Presidente e Coordinatrice GAL DELTA 2000. (altro…)

Annunci
 gluckA pochi metri dalla Stazione Centrale di Milano, in via Gluck, una delle strade simbolo della crescita del capoluogo lombardo negli anni settanta, sorge Gluck 50, nata nel 2013 come residenza privata per artisti e spazio innovativo che accoglie, su invito, artisti italiani e internazionali, già affermati ed emergenti, che potranno esprimersi in assoluta libertà, al fine di creare progetti d’arte di alto livello. (altro…)

klimtL’esposizione, realizzata in collaborazione con il Museo Belvedere di Vienna (Österreichische Galerie Belvedere) e curata da Alfred Weidinger, affermato studioso di Klimt e vicedirettore del Belvedere, presenta per la prima volta a Milano alcuni dei più noti capolavori provenienti dai più importanti musei. Citiamo: “Adamo ed Eva” (Adam and Eve), “Salomè”, “Girasole” (Sonnenblume) e “Acqua mossa” (Bewegtes Wasser).

Tutto il percorso espositivo si avvarrà di un allestimento che integra tematiche e opere nel contesto di arte totale proprio della movimento. La mostra indaga i rapporti familiari di Klimt, a cominciare dalla collaborazione con i due fratelli Ernst e Georg, esplorando gli inizi della sua carriera alla Scuole di Arti Applicate di Vienna e la sua grande passione per il teatro e la musica.

Venti gli oli di Gustav Klimt che il pubblico potrà ammirare dal 12 marzo al 13 luglio 2014 a Palazzo Reale. Una raccolta straordinaria se si pensa che sono in tutto cento al mondo i dipinti e gli affreschi del maestro di cui si ha notizia e che il Museo Belvedere, in occasione del 150° anniversario della nascita di Klimt, ha esposto un totale di quaranta oli nella grande mostra del 2012 che dava conto della formazione, dello sviluppo e dell’apice della carriera artistica del genio austriaco.

La riproduzione dell’originale del “Fregio di Beethoven” – esposto nel 1902  a Vienna all’interno del Palazzo della Secessione costruito nel 1897 – occupa un’intera sala in mostra, “immergendo” il visitatore nell’opera d’arte totale, massima aspirazione degli artisti della Secessione Viennese, sulle note della Nona sinfonia di Beethoven. Tutto il percorso espositivo si avvale di un allestimento che integra tematiche e opere. (altro…)