BOLOGNA CITTA’ DEL LIBRO PER RAGAZZI: DOMENICA 23 MARZO IN CINETECA INAUGURA LA MOSTRA “AIR ZOO” DI KATSUMI KOMAGATA

japonska_srodek2 KomagataInaugura domenica 23 marzo alle 19.30 alla Cineteca di Bologna, in via Riva di Reno 72, “Air Zoo”, la prima delle due mostre, a cura di Hamelin Associazione Culturale, che Bologna Città del libro per ragazzi dedica al grande creatore di libri Katsumi Komagata. “Air Zoo” occuperà lo “spazio aereo” della sala espositiva della Cineteca di Bologna, in via Riva di Reno, 72 fino al 24 aprile. Un allestimento-mostra che recupera la personalissima narrazione che Komagata fa dell’arca di Noé, a partire dal libro a fisarmonica Despues la lluvia (Dopo la pioggia, Petra Ediciones e One Stroke 2012). In scena una processione aerea fatta di silhouette, in cui il visitatore è chiamato a mettersi a naso in su e dialogare con una foresta di animali. Attraverso un dispositivo che ci ricorda le lanterne magiche e le ombre cinesi, Komagata gioca con il bianco e il nero in un allestimento spettacolare. I prossimi appuntamenti di “Omaggio a Katsumi Komagata” Lunedì 24 marzo alle 15 presentazione del progetto “Omaggio a Komagata” alla presenza dell’artista, in Fiera al Caffè degli illustratori Martedì 25 marzo, alle ore 18.30 al Museo della Musica, in Strada Maggiore 34 – l’opening di I libri di Katsumi Komagata (dal 24 marzo al 24 aprile). Giovedì 27 marzo alle ore 15 al Museo della Musica, in Starada Maggiore 34, “Komagata si racconta”, un incontro aperto al pubblico dove, per la prima volta, sarà possibile ascoltare il grande maestro giapponese ripercorrere la sua carriera e il suo metodo in dialogo con Steven Guarnaccia, grande illustratore americano e esperto di illustrazione e editoria. Le mostre sono accompagnate dal catalogo” Les livres de… Katsumi Komagata”, curato ed edito de Les Trois Ourses. Katsumi Komagata è nato nella provincia di Shizuoka in Giappone nel 1953. Dopo aver lavorato al Centro giapponese del design di Tokio dove è stato assistente di Kazumasa Nagaї, nel 1977 si trasferisce negli Stati Uniti dove collabora con studi di design a Los Angeles e lavora a New York per televisioni e agenzie di comunicazione. Nel 1983, ritornato in Giappone, sviluppa le linee grafiche di numerose aziende soprattutto libri di Komagata 02-lownel campo della moda e diventa direttore della rivista di fotografia Déjà vu. Nel 1986 da vita alla sua agenzia, One Stroke, dove i libri che progetterà in seguito sono pubblicati (una trentina di titoli ad oggi). La nascita di sua figlia nel 1990 e l’osservazione del suo modo di percepire e conoscere il mondo gli ispira la serie di dieci libri ‘Petit yeux’, gioielli semplici ma meravigliosi, che, seguendo le tappe dello sviluppo della figlia, si complicano nelle forme e nel gioco dei colori, contribuendo ad affinare intelligenza e sensibilità. Ciascuno dei suoi libri esplora un’idea nuova e la bellezza plastica ottenuta grazie alla semplificazione estrema delle rappresentazioni acuisce la percezione di colui che guarda nutrendola in maniera gentile. Nella successiva serie di tre libri chiamati ‘libri spirali’ la complessità del meccanismo cresce: sfogliandoli ci si accorge di come pagina dopo pagina cambi il senso dell’orientamento che accompagna il viaggio di un insetto, di un pesce o di un uccello alla scoperta della varietà dei misteri e degli incontri che il mondo riserva. In seguito Komagata ha realizzato anche raffinati libri con testo e libri tattili rivolti agli ipovedenti che esprimono sempre la volontà di condivisione dell’esperienza di lettura tra genitori e bambini. I suoi libri ci insegnano la necessità di comunicare e che un essere umano non può vivere solo. Presentandoci la bellezza della natura ci permette di comprendere la sua grandezza e l’importanza per noi delle sue risorse. I suoi libri ci trasmettono la contentezza e la ricchezza da vivere pienamente in quanto esseri umani. Oltre ad aver ottenuto premi e riconoscimenti in tutto il mondo per i suoi libri, Komagata ha curato la grafica e il design di numerose mostre, come ad esempio quella in occasione del centenario di Bruno Munari (suo grande ispiratore) all’Itabashi Museum di Tokyo nel 2007, e spazi pubblici, come la sezione pediatrica dell’ospedale universitario di Kyusho in Giappone. Il suo lavoro è stato esposto in moltissime città del mondo tra cui nel 2012 al MoMA di New York in occasione della mostra Century of the child: growing by design 1900-2000’ “Quando mia figlia ha compiuto tre mesi, ha cominciato a osservare le cose. Non ero sicuro che potesse vedere, ma i suoi occhi si muovevano da sinistra a destra, poi da destra a sinistra. Cominciava anche a guardarmi, come se si domandasse chi fossi. Il padre è meno vicino al bambino della madre, perché la madre e il bambino hanno vissuto insieme per i nove mesi prima della nascita. Così ho pensato a un modo per dire a quella bambina che ero suo padre, e ho cominciato a disegnare delle carte per attirare la sua attenzione.” Katsumi Komagata Bologna città del libro per ragazzi La Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi rappresenta per la città un’occasione per proporre iniziative culturali dedicate al libro e alla letteratura per bambini e ragazzi. Tantissime sono infatti le realtà pubbliche e private presenti sul territorio che si occupano di promozione della lettura e della letteratura per i più giovani, oltre che di illustrazione, design e grafica che, in occasione della fiera, propongono momenti di partecipazione e conoscenza. Dalle mostre ai laboratori, dalle letture guidate agli incontri con gli autori, numerose sono infatti le iniziative proposte in città nel periodo della fiera, pensate per offrire a bambini, genitori, famiglie e a tutti gli interessati delle preziose occasioni di scambio, incontro, conoscenza, divertimento. Tutto questo è Bologna Città del libro per ragazzi. AIR ZOO a cura di: Hamelin Associazione Culturale, Les Trois Ourses promosso da: Comune di Bologna, Museo Internazionale e Biblioteca della Musica | Istituzione Bologna Musei, Fondazione Cineteca di Bologna in collaborazione con: Petra Ediciones, Itabashi Museum Tokyo, Quartiere San Vitale Cineteca di Bologna – Sala Espositiva, Via Riva di Reno, 72 Date: dal 24 marzo al 24 aprile Inaugurazione: 23 Marzo, ore 19.30 Cineteca di Bologna – Sala Espositiva, via Riva Reno 72 Orari: da lunedì a venerdì h 9 >13 / h 14 > 17 | sabato 29 marzo h 10 > 18 | domenica 30 marzo h 11 > 19 Chiuso lunedì 21 aprile | Ingresso libero Per informazioni: Hamelin Associazione Culturale | mostre@hamelin.net | 051 23340 Sito web: http://www.hamelin.net

Annunci