ROVIGO, IL PIACERE DELLA SCOPERTA

Pubblicato: 3 gennaio 2017 in Enogastronomia e turismo

rovigoRovigo, una città parte di quel patrimonio artistico culturale del nostro Belpaese di cui talvolta si ignora la grandezza e unicità.

Dove storia e natura, tradizione e innovazione si fondono in un territorio ricco di eccellenze ancora poco conosciute, alla scoperta di un turismo capace di sorprendere diversamente nelle varie stagioni.

Per meglio comprendere le grandi potenzialità di questa deliziosa terra, grazie alla promozione istituzionale della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare e allo spirito organizzativo di Rovigo Convention Visitors & Bureau, rete d’imprese tra associazioni di categoria, ha visto la luce un progetto di ampio respiro e alto profilo che si è concretizzato in un’iniziativa dai contenuti emozionanti, realizzata in parallelo all’incantevole mostra “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia” di Palazzo Roverella, alla Mostra Profumo a Villa Badoer di Fratta Polesine e al vernissage del Museo Virtuale MUVIG di Canaro.

5 appuntamenti… viaggiando tra arte e cultura” è il titolo dell’evento che racchiude un ciclo di incontri che dal 21 ottobre scorso al prossimo 13 gennaio 2017 han visto (e vedranno) protagonisti personalità di spicco tra giornalisti, scrittori e intellettuali del panorama italiano: sul tavolo diverse tematiche che intrecciano società e territorio.

Ambasciatori importanti del nostro tempo pronti a suggellare le ricchezze delle terre di provincia quali Rovigo e il Polesine.

Dai primi tre incontri dedicati al mondo femminile e alla centralità dei temi legati alla donna con gli interventi qualificati della giornalista Sabrina Scampini, della sociologa e consulente alimentare Eleonora Buratti e della saggista di origine armena Antonia Arslan; al quarto appuntamento tenuto dal celebre psicanalista Massimo Recalcati,

con una riflessione sull’arte dettata dal tema del suo nuovo libro “Il Mistero delle Cose” dove presenta un excursus su 9 pittori in chiave psicanalitica.

Fino alla quinta e ultima data del 13 gennaio 2017 che vedrà protagonista l’autorevole firma di “ReportEmilio Casalini a sancire il gran finale: sul piatto un nuovo e interessante approccio per imparare a guardare le nostre stupende bellezze con sguardi differenti, compresi quelli dei tanti turisti stranieri. Senza dimenticare di sottolineare le tante troppe incurie cui talvolta ci si trova di fronte…

Una splendida proposta sul piano turistico, diversa ed efficace, a dimostrazione di quanto sia possibile trasformare eventi culturali in favolosi strumenti promozionali coinvolgendo pubblico e privato in un’attività sinergica e vincente.

Per l’occasione sono state presentate le nuovissime proposte weekend valide da dicembre a marzo.

Rovigo e dintorni vi aspettano…

 

WEEKEND A ROVIGO anche d’inverno, L’OFFERTA È SPECIALE

Musei, chiostri, teatri, chiese, monasteri, palazzi gotici, caffè…

Culla di storia, tradizioni, costumi, Rovigo stupisce per la sua genuina bellezza, calata nel fascino di prestigiose testimonianze artistiche e culturali.

Città viva, tutta da scoprire nella magia di un weekend insolito, ricco di atmosfera e di mille sorprese, tra itinerari suggestivi immersi nell’incantevole scenario di un territorio romantico, che sprigiona amore per la terra e per la qualità della vita.

Con una serie infinita di proposte gourmet tutte da gustare…

 

“Rovigo tra arte e cultura”

Un percorso suggestivo nel cuore di una città tutta da scoprire. Tra palazzi nobiliari, i portici dello shopping, i vivaci caffè, i monumenti, le piazze, le chiese e tanto altro ancora…

Dopo l’immancabile sosta all’antico Caffè Borsa sarà possibile godersi una visita guidata al Teatro Sociale, uno dei più famosi teatri di tradizione del Veneto che fin dal ‘800 ha richiamato gli appassionati di lirica.

Fino al 14 gennaio, inoltre, si potrà visitare la mostra “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia” a Palazzo Roverella che ospita nelle sale finali le opere più prestigiose della Pinacoteca dell’Accademia dei Concordi.

 

Anche “l’anima di Rovigo”, il piccolo centro storico potrà essere visitato prenotando un tour con guida, alla scoperta di Piazza Vittorio Emanuele IIPiazza Garibaldi e insieme la Camera di Commercio, il Tempio della Beata Vergine del Soccorso detta “La Rotonda”, un vero gioiello dalla pianta ottagonale che all’interno sorprende con un doppio ciclo pittorico del ‘600 che celebra nella fascia superiore le storie della Madonna ed in quella inferiore i podestà che si sono susseguiti a capo della città. 

Infine, il Museo Grandi Fiumi, all’interno del Chiostro degli Olivetani, per comprendere la storia antica che lega le civiltà sviluppatesi lungo i fiumi e dunque anche il territorio della provincia di Rovigo, stretto tra i corsi terminali dei due maggiori fiumi italiani.

Da Rovigo sarà poi possibile, scegliendo tra tre alternative, raggiungere Bergantino per la visita guidata del Museo della Giostra oppure la cittadina di Fratta Polesine famosa per le vicende di personaggi illustri legati alla storia del Risorgimento italiano. Un percorso che partendo dalla Casa Museo Matteotti, prosegue al Museo Archeologico Nazionale della Frattesina, che ospita fino a fine febbraio anche la Mostra del Profumo, nella splendida cornice di Villa Badoer, patrimonio Unesco, e dell’adiacente Villa Molin Avezzù.

Chi invece preferisce andare verso est può visitare Adria, cittadina che ha dato il nome al Mare Adriatico. Fondata dagli etruschi, è tra le città più antiche del Veneto (X – VI a.C.), porto di fiume, punto strategico dei trasporti fluviali dell’era paleo veneta. Qui sarà possibile la visita guidata al Museo Archeologico Nazionale che raccoglie preziosi reperti di arte greco-romana-etrusca ed una passeggiata nel centro storico, per concludere con la Cattedrale dei SS. Pietro e Paolo e la suggestiva Cripta.
Venerdì 13 gennaio:

18,00-19,30 – Palazzo Roncale “5 appuntamenti…tra arte e cultura” incontri culturali con i testimoni del nostro tempo: ospite il giornalista Emilio Casalini – i partecipanti riceveranno in omaggio un souvenir.

 

Emilio Casalini è giornalista, conduttore radiofonico e scrittore. Ha vinto il Premio Giornalistico Enzo Baldoni nel 2010 con un documentario sulla condizione dei giovani in Iran e il Premio Giornalistico televisivo Ilaria Alpi nel 2012, con un’inchiesta sul traffico internazionale di rifiuti. Ha collaborato con varie emittenti e realizzato una serie di documentari per Telemontecarlo.

Nel 2004 entra a Rai Educational come inviato del programma Un mondo a colori e nel 2010 torna a Rai 3 entrando a far parte del gruppo di giornalisti di “Report”, realizzando inchieste su temi legati al demanio marittimo e all’ambiente. Dal 2011 collabora con Il “Corriere della Sera”. Nel 2016 fonda la casa editrice Spino Editore con cui esce Rifondata sulla bellezza. Viaggi, racconti e visioni alla ricerca dell’identità celata, nato dal desiderio di capire perché l’Italia non sfrutta le grandi possibilità che ha e di cui ci parlerà il 13 Gennaio a Rovigo a Palazzo Roncale. Il turismo è la più sana, florida e sostenibile risorsa economica del mondo. In crescita esponenziale, ma non per noi che ci accontentiamo di vivacchiare, proponendo un’altra narrazione come strumento necessario per ritrovare la coscienza della nostra identità.  Ed infine un po’ di idee su come si potrebbe migliorare insieme perché gli attori in gioco siamo noi. Prenderne coscienza è il primo passo. Cambiare il secondo. Goderne i frutti il terzo.

 

Ad intervistarla ci sarà la giornalista e moderatrice Wendy Muraro

 

Sapori locali

I caratteristici ristoranti della zona preparano speciali menù di terra e di mare ricchi di prodotti tipici, trasformati in prelibatissimi piatti. Tutti da gustare…

Informazioni: www.rovigoconventionbureau.comeventi@rovigoconventionbureau.com

 

Annunci

I commenti sono chiusi.