LE BOLLICINE DI BELLAVISTA PROTAGONISTE DI UNA PAUSA “FRIZZANTE” IN ALTA MONTAGNA

Pubblicato: 14 febbraio 2017 in Enogastronomia e turismo

franciaDedicato a tutti gli appassionati di sci, che sognano l’inverno per godere giornate sulla neve all’insegna del gusto, unendo il piacere dello sport a un tocco gourmet in alta montagna: questo è lo ski-break firmato Bellavista.

Un modo “delizioso” per un appagamento il cui filo conduttore è uno solo: le bollicine del Franciacorta. La preziosa selezione dei vini Bellavista, capaci di interpretazioni territoriali dall’autenticità unica e dalle mille sfumature olfattive, si potrà degustare durante l’après ski, in due selezionatissimi rifugi nel cuore dei comprensori sciistici più amati del Nord Italia: il Rifugio Nigritella, al Passo del Tonale, e il Rifugio Col Alt di Corvara, in Alta Badia. Due location in contesti mozzafiato di raffinato design, impreziosite da un tocco cozy, dato da calde coperte e cuscini loggati Bellavista, faranno da cornice speciale alla pausa frizzante che Bellavista ha ideato per gli appassionati sciatori – ma anche per gli Slons (snow lovers no skiers) – desiderosi di vivere giornate all’insegna del relax. “Sorseggiare un calice di Bellavista immersi nella più autentica essenza della montagna è il modo migliore di esaltare la natura stessa del vino, concedendosi un momento di break dopo lo sport” – ha commentato Francesca Moretti – “Come diceva il grande alpinista Reynhold Messner, le alte montagne sono un sentimento, e io aggiungerei, come il vino, frutto di passione, di cura, di amore”.

Annunci

I commenti sono chiusi.