I 1.000 segreti di Bologna “La Grassa”: l’originale format gastronomico-letterario al Grand Hotel Majestic “già Baglioni

Pubblicato: 24 marzo 2017 in Eventi

Cattura(13)Si dice che la via più breve tra il cuore e la mente passi per la tavola. Ma talvolta, prima attraversa le librerie, raccoglie le storie di generazioni di contadini, allevatori,  produttori e chef bolognesi e le racconta. Proseguono al Grand Hotel Majestic le “Serate d’Autore a 5 stelle” promosse dal Gruppo Duetorrihotels, di cui il 5 stelle luxury bolognese è parte, in collaborazione con la prestigiosa casa editrice Minerva.

Il cibo – quello preparato, assaporato, condiviso – è il filo conduttore dei prossimi tre appuntamenti, ambientati in una delle location più raffinate ed esclusive della città. “Bologna ombelico di tutto” di Bruno Damini (29 marzo), “Tour-tlen” di Elisa Azzimondi (27 aprile) e “Nosterchef” di Mauro Bassini (23 maggio) sono i tre appuntamenti primaverili che ci trasporteranno in un tour nella gastronomia emiliana.

Il prossimo 29 marzo il pubblico potrà scoprire un format speciale, a cavallo tra l’avventura letteraria e quella gastronomica. Se la formula del libro di Bruno Damini racconta per tappe un percorso di scoperta degli artigiani del cibo Made in Bologna, l’incontro al Majestic riprende l’idea itinerante dell’autore, e la ripropone sotto forma di “stazioni di gusto”.

Alle ore 18.00 la presentazione del volume “Bologna ombelico di tutto” nel Camerino Catturavd’Europa. Bruno Damini dialogherà con la giornalista de “la Repubblica” Licia Granello. Modererà Elisa Azzimondi, direttrice della collana di Minerva “Ritratti di gusto”. Alcuni fra i migliori artigiani saranno chiamati a raccontare la propria esperienza. Dalle parole ai “fatti”: sarà poi il momento di esplorare il mondo gastronomico bolognese, assaporando le varie specialità direttamente dai banchi degustazione e dialogando con chi le produce. Si ringraziano: Paolo Atti & Figli, Il Forno di Calzolari, Podere San Giuliano-L’Orto dello Chef, Fruttivendolo Calzati Dante, La Bottega del Pesce-Qualimed, Ristorante Scaccomatto, Ristorante Acquapazza, Antica Trattoria di Sacerno, Macelleria con Cucina Agnoletto Bignami, Trattoria Bertozzi, L’Angolo della Freschezza, Trattoria Amerigo 1934, Pasticceria “La Caramella”, Pasticceria “Regina di Quadri”, Pasticceria “Dolce Salato”, Cremeria Scirocco, sommelier FISAR Bologna, Azienda Agricola Gradizzolo, Erioli Vini, Cantina Lodi Corazza, Tenuta La Palazzona di Maggio, Orsi Tenuta San Vito, Torrefazione Caffè Lelli, Brandy Villa Zarri, ”Yuzuya” Ristorante Giapponese, Trattoria Da Francesco.

Anche il ristorante I Carracci, nel salone del XV secolo affrescato dalla scuola dei fratelli Carracci, per l’occasione inserirà in menù un “piatto con dedica” al libro, il tortellino cacio e pepe dell’executive chef Claudio Sordi, che ha voluto in questo modo rendere omaggio alla tradizione emiliana.

Il 27 aprile, ore 18.00, al ristorante I Carracci si apre un capitolo interamente dedicato a uno dei piatti più versatili e rappresentativi del territorio, i tortellini, anzi, i “Tour-tlen”, a cui è intitolata un’associazione – di cui fa parte l’executive chef Claudio Sordi.

Elisa Azzimondi racconterà al pubblico “Tour-tlen, le tante facce del tortellino”, un viaggio nel mondo della pasta ripiena simbolo dell’Emilia: un percorso che si allontana, occasionalmente, dai percorsi battuti della tradizione, per proporre sapori inediti e contemporanei. Dopo la presentazione dell’autrice, la cena: il menù sarà realizzato da Claudio Sordi e altri chef dell’associazione, che proporranno le loro ricette più creative.

Ultimo appuntamento, il 23 maggio alle ore 20.30, con “Nosterchef” di Mauro Bassini. Autore di una guida gastronomica su Bologna e provincia, ricca di aneddoti e soste gustose, Bassini ha “battuto” il territorio alla ricerca di singolari perle della ristorazione, tra trattorie rustiche e sale prestigiose, ricavandone una preziosa guida in 101 tappe note e ignote. Il format di questa serata è costruito intorno alla singolare verve dell’autore, che – dopo cena – dialogherà con lo chef, intervistandolo per scoprire e fare emergere la sua personale visione della cucina.

 

Grand Hotel Majestic già Baglioni
Via dell’Indipendenza, 8
Tel. + 39 051 225445
grandhotelmajestic.duetorrihotels.com

Annunci

I commenti sono chiusi.