Pastificio artigianale e gastronomia bio: a Cervia apre La Sprunèla

pastificio1La Romagna ha un nuovo pastificio artigianale: La Sprunèla. Il nome, rigorosamente in dialetto, è quello di uno degli strumenti di cucina più antichi, rimasto immutato per secoli: una rotella dentata, che ruota grazie a un piccolo perno ed è inserita al centro di un’asta che può essere di legno o metallo. Sostituisce il coltello, ha un suono preciso, inconfondibile ed è gioco di tutti i bambini che vedono la mamma alle prese con uova e farina: ecco da dove è nata l’idea de La Sprunèla.

pastificioIl nuovo pastificio artigianale, situato a Castiglione di Cervia in Piazza Tre Martiri 37, parte dall’esperienza consolidata del suo artefice, Simone Rosetti, cresciuta già all’interno della Ca’ de Be’ di Bertinoro e dell’Enoteca Pisacane di Cervia. La ricetta della nuova attività, che si affianca alle due esistenti, è la medesima: la ricerca della semplicità. Selezione delle migliori materie prime a km 0, in buona parte biologiche; farine di elevata qualità prodotte in diversi mulini del territorio da grani romagnoli, uova fresche e locali, ripieni e sughi preparati direttamente all’interno del laboratorio e cortesia come sinonimo di ospitalità.

 

“La pasta è arte, rito, cultura e la tradizione romagnola per eccellenza tramandata nel tempo – spiega Simone Rosetti – Qui nasce la sfida de La Sprunèla: diventare artigiani che producono con passione e impegno un cibo che ogni persona affianca ai ricordi di casa. I formati saranno tanti e cambieranno a seconda della stagione. Certamente non mancheranno mai i grandi classici della tradizione come tagliatelle, cappelletti e strozzapreti. Inoltre La Sprunéla proporrà diversi piatti di gastronomia, sempre freschi e preparati tutti i giorni, che sarà possibile mangiare sul posto oppure, come per la pasta, portarli a casa”.