E’ on-line l’APPLICATION FORM della VI EDIZIONE di SETUP CONTEMPORARY ART FAIR, dal 2 al 4 febbraio 2018, Palazzo Pallavicini – Bologna

gavioli

SetUp 2018 è pronta per partire!  Infatti, è on-line l’application form di SetUp Contemporary Art Fair che si prepara al debutto della sua VI edizione e rivoluziona le sue vesti con un nuovo look e un cambio di location straordinario, che dal 2 al 4 febbraio 2018 vedrà la fiera abitare per la prima volta le prestigiose sale dello storico Palazzo Pallavicini a Bologna, in cui la memoria dialogherà con le leve dell’arte contemporanea.
Sul sito di SetUp setupcontemporaryart.com/2018/application-form è disponibile fino al 12 novembre 2017 l’Application form per partecipare alla manifestazione ed entrare in uno scenario suggestivo tutto da scoprire.

Nuove evoluzioni, dunque, per questa fiera indipendente di arte contemporanea, diretta e organizzata da Simona Gavioli e Alice Zannoni, che anche quest’anno si prepara ad accogliere tante novità sulla base del consueto format che la contraddistingue dal 2013 e che da oggi riapre le danze con l’open call alla manifestazione.

Application form per una nuova location

Le stanze della sede potranno accogliere esclusivamente 39 gallerie e 5 case editrici in una sala dedicata interamente all’editoria, per uno spazio ampio, suntuoso e raffinato, dove l’incontro tra l’arte contemporanea e il passato si proietterà direttamente sul futuro. In questo senso, SetUp 2018 sceglie di puntare sulla qualità degli espositori e avanza una selezione serrata fra tutti coloro che vorranno assaporare uno sbalzo temporale innovativo attraverso gli ambienti storici di una dimora settecentesca: un’ulteriore conferma dell’eccezionalità di questa fiera indipendente d’arte contemporanea, che da sempre viaggia in controtendenza rispetto alle altre manifestazioni fieristiche.

L’edificio fu sede di un’importante corte europea, una vera e propria reggia e dimora di importanti personaggi storici, come il grande Wolfgang Amadeus Mozart nel 1770, la principessa Maria Carolina d’Asburgo nel 1768 e l’imperatore d’Austria Giuseppe II nel 1769, fra gli altri. La recente ristrutturazione ne ha riportato in luce l’architettura mozzafiato, in particolare la folgorante e monumentale scalinata di benvenuto e il salone con soffitto a lanterna, dove l’indole rivoluzionaria di SetUp ha scelto di osare quest’anno.

Tutto questo nel segno del tema centrale di questa nuova edizione, l’Attesa, che dopo l’orientamento e l’equilibrio, leitmotiv delle edizioni 2016 e 2017, completa con questa edizione 2018 la trilogia tematica rivolta agli espositori. Sulle parole di Sant’Agostino Il presente del passato è la memoria, il presente del presente è la visione, il presente del futuro è l’attesa, sono richiesti agli espositori audacia e coraggio per il compimento assoluto nel divenire dell’idea e della riflessione come atto di fiducia.
Sulla base dell’intramontabile format che coinvolge le tre figure chiave del sistema dell’arte contemporanea − artista, curatore-critico, gallerista – facendole interagire, ancora una volta ai galleristi è chiesto di presentare un progetto curatoriale di almeno un artista under 35, illustrato da un testo critico di un curatore under 35, in cui la visione del presente sia un’indagine dell’attesa da cogliere come proiezione temporale e spaziale in cui qualcosa prende forma. In questo senso, l’attesa – suggeriscono le organizzatrici – non va intesa come quel lasso tempo da far trascorrere, ma come il momento in cui ci si protende oltre il tempo, appunto nel futuro.

INFORMAZIONI UTILI

Iscrizione: Application form su setupcontemporaryart.com/2018/application-form
Per informazioni: info@setupcontemporaryart.com

Inaugurazione: 1 Febbraio 2018 – su invito

Date: dal 2 al 4 febbraio 2018

Link di riferimento
setupcontemporaryart.com
Facebook: facebook.com/setupartfair
Twitter: @setupartfair
Instagram: @setupartfair