Grande successo per la VI edizione del Festival del Tortellino 9.000 presenze a Palazzo Re Enzo

locandina festival del tortellino lowIl 4 ottobre, nella giornata di S. Petronio, i professionisti del gusto dell’Associazione tOur-tlen insieme a 5 chef ospiti dalla regione si sono dati appuntamento a palazzo Re
Enzo, Bologna per festeggiare il re della cucina bolognese, il tortellino. Per 11 ore gli chef hanno preparato per il pubblico oltre 1000 kg di tortellini e diverse paste ripiene
dell’Emilia Romagna in 24 gustose ricette: da quelli più tradizionali in brodo di gallina o cappone fino a quelli più fantasiosi al sapore di mare e vegetariani.
Il Festival ha offerto al pubblico una giornata spensierata puntando sull’alta qualità e le eccellenze del territorio, facendo incontrare la tradizione e l’innovazione.
Diverse le proposte sia degli chef dell’associazione sia degli chef stellati ospiti: Maria
Grazia Soncini – LA CAPANNA DI ERACLIO – Codigoro (FE), Raffaele Liuzzi – LOCANDA
LIUZZI – CATTOLICA (RN), Mirko Rocca – LA LOCANDA DI BAGNARA BAGNARA DI
ROMAGNA (RA), Erik Lavacchielli – FOURGHETTI Bologna (BO), Tiziano Rossetti –
RISTORANTE ANGOLO DIVINO – URBINO (PU). Erano presenti inoltre 24 produttori del
Consorzio Vini Colli Bolognesi, il pasticcere campione del mondo Gino Fabbri, il
pasticcere Gabriele Spinelli e il gelatiere Andrea Bandiera

La manifestazione ha riscosso un notevole successo: 16.000 gli assaggi tra porzioni
vendute e omaggiate e 1.000 tra porzioni di dolci e gelati. Più di 1.000 kg di
tortellini e paste ripiene preparati e venduti e oltre 400 panini con la mortadella
“Selezione Tour-tlen”. Per un totale di 9.000 presenze, un flusso di persone che ha
continuato per tutto il giorno senza sosta fino alla chiusura.

Alla presenza dell’assessore Matteo Lepore è stato consegnato il riconoscimento alla
carriera allo chef Cesare Chiari del Ristorante il Bitone di Bologna.

L’assessore ha commentato così: “Quando sei anni fa abbiamo iniziato questa
avventura eravamo in pochi a credere che questa storia sarebbe continuata. Insieme
all’associazione Tour-tlen e ai suoi chef abbiamo lavorato a lungo per affermare il valore
della gastronomia e della ristorazione bolognese. Per migliorarla, per spronare tutti
quanti a investire sulla qualità, sull’artigianato e la formazione professionale. Bologna è oggi una città riconosciuta a livello internazionale per la sua qualità gastronomica. Non lo era solo 6 anni fa, non come oggi. È stato bello dirselo oggi davanti a migliaia di persone a Palazzo Re Enzo, in una festa popolare piena di famiglie, di giovani e di ospiti stranieri innamorati della nostra città. Con noi anche Cesare Chiari, storico chef e proprietario del Bitone, che abbiamo premiato per i suoi 60 anni di carriera.
La città del cibo è questa cosa qui: Lavoro, Artigianato, Studio, Tradizione, Creatività e
tanta solidarietà. Ogni giorno.”

Le proposte degli associati tOur-tlen:
1. CANTINA BENTIVOGLIO – Tortellini tradizionali in brodo di manzo e gallina
2. TRATTORIA SCACCOMATTO – Tortellini tradizionali in crema di brodo, parmigiano e
sottobosco
3. MASSIMILIANO POGGI CUCINA – Tortellini tradizionali in brodo
4. RISTORANTE I CARRACCI – Tortellini tradizionali, burro di montagna, parmigiano 30 mesi, nocciole e gocce d’arrosto
5. ANTICA TRATTORIA SACERNO – Tortellini patate, limone e pancetta
6. RISTORANTE ACQUA PAZZA – Tortellini di razza, acciuga, mozzarella di bufala in salsa di burro e tartufo
7. POLPETTE E CRESCENTINE – Tortellini tradizionali in brodo di manzo e cappone
8. TRATTORIA BERTOZZI “Li mangiate solo oggi” Tortellini tradizionali pasticciati al ragu’
9. LA BOTTEGA DI FRANCO – Tortellini su vellutata di patate, granella di pistacchio e polvere di porcini
10. RISTORANTE POSTA – Tortellini alla panna in toscana
11. TAVERNA DEL CACCIATORE – Tortellini tradizionali in brodo di manzo e gallina
12. RISTORANTE LA LUMIRA – Tortellini “I Ricchi e Poveri”
13. VILLA ARETUSI – Tortellini tradizionali con mortadella affumicata in crema di parmigiano
14. RISTORANTE BARKALÀ – Tortellini di baccalà in caviale al nero di seppia
15. OFFICINA DEL GUSTO – “Autumn in Castnès”: tortellini tradizionali con zucca, “brustulini” tostati e saba
16. Vi.Vo.TASTE LAB – Tortellini in crema di fiori di zucca, funghi porcini e crumble di parmigiano
17. LA TERRAZZA – tortellini tradizionali in brodo di zucca tostata e arancia
18. RISTORANTE CESOIA – Tortellini “Bologna la Rossa dal sangue Blu”
19. BOTTEGA ALEOTTI – tortellini con crema di robiola, guanciale croccante e gocce di saba

Le proposte degli ospiti:
20. LA CAPANNA DI ERACLIO – Codigoro – FE – Cappellacci di zucca al burro di Normandia e tartufo nero
21. LOCANDA LIUZZI – Cattolica -RN – Un mare di tortellini sbagliati
22. LOCANDA DI BAGNARA – Bagnara di Romagna – RA – Cappelletti di formaggio con
crema di cavolfiore, tartufo nero e piccole verdure

23. FOURGHETTI Bologna – Tortelloni spadellati, crispy d’oca al pepe nero con cipolla dorata di medicina e pomodorini appassiti
24. RISTORANTE ANGOLO DIVINO – Urbino – Cappelletti asciutti con sugo di arrosto

Dolci:
1. GINO FABBRI PASTICCERE – Zuppa Inglese
2. DOLCE SALATO – Zabaione al moscato con malaga al moscato
3. CREMERIA SCIROCCO GELATERIACREATIVA ARTIGIANALE – Gelato: zucca e sciroppo
d’acero, due mandorle al gorgonzola, ricotta limone e arancio, malaga dei caraibi.