IL TURISMO DEL VINO RIPARTE CON LA “TERAPIA DEL PAESAGGIO”, TREKKING NELLE VIGNE E DEGUSTAZIONI CON PANORAMA

c3ff9e6d-1b1f-4d5e-8a44-7939af54386c
Trekking nei vigneti – Donatella Cinelli Colombini

Sarà un’occasione per ripensare il modo di fare turismo del vino, più organizzato e meno last minute. Ma certamente non meno emozionante. L’emergenza Covid-19, secondo un’indagine condotta dal Movimento Turismo del Vino in Italia, ha picchiato duro contro il turismo enogastronomico, ed in particolare con le cantine, che nell’87% dei casi si sono dichiarate molto danneggiate soprattutto in termini di vendita (91%) e di presenze dirette in cantina. Il settore enoturistico dunque, appare come uno dei più colpiti (84%), con gran parte delle cantine (77%) che ha già messo in conto di dover compiere enormi sforzi per rientrare in carreggiata.

Tuttavia ripartire è possibile, con qualche novità che potrebbe portare ad una rivalorizzazione di aspetti fino ad oggi ritenuti secondari. Donatella Cinelli Colombini, ideatrice della giornata Cantine aperte e del Movimento del Turismo del vino, per riportare il sole sul settore, ha in mente una ricetta ben precisa: “Più sport all’aria aperta – sostiene – più panorami e meno botti nella wine hospitality al tempo del covid. I wine lovers si dovranno abituare a prenotare la visita nelle aziende di produzione ma, probabilmente, ne troveranno molte di più aperte nel week end e all’ora di pranzo”. Continua a leggere “IL TURISMO DEL VINO RIPARTE CON LA “TERAPIA DEL PAESAGGIO”, TREKKING NELLE VIGNE E DEGUSTAZIONI CON PANORAMA”