CDSHOTELS CONTINUA A CRESCERE

wcds-cortedinettunoOtrantoÈ stato siglato il 25 febbraio 2019 l’accordo per la gestione dell’Hotel Corte di Nettuno a Otranto di proprietà della famiglia Quarta e oggetto di un recente restyling.. Dopo l’acquisto del Marenea Suite Hotel, a Marina di Marittima, in provincia di Lecce, che diventa la quarta struttura di proprietà del gruppo, arrivano a nove in tutto le strutture della catena alberghiera CDSHotels, la prima in Puglia per numero di camere.

L’hotel Corte di Nettuno sorge a soli 300 metri dal castello e dal porto turistico di Otranto, dove è ormeggiato il catamarano “Meraviglioso” di CDSHotels, a disposizione degli hotel sulla costa adriatica per piacevoli minicrociere. L’hotel è arricchito da una splendida collezione di reperti di antica marineria: polene, bozzelli, timoni e una meravigliosa raccolta di pipe in spuma di mare. Il luogo ideale per il viaggiatore che ama il mare e ama il relax. Gli elementi del mare si riflettono negli arredi, nei complementi e nel mosaico artigianale che, come il filo di Arianna, si snoda lungo l’intero hotel.

L’Hotel dispone di 2 sale ristorante, la sala colazioni “I Bozzelli” e il raffinato ristorantewcds-cortedinettunoCAMERA (1) “Nettuno” con una sala interna climatizzata con volte in pietra ed una corte esterna, dove gli Ospiti potranno gustare la cena con pietanze della cucina pugliese, nazionale e internazionale accompagnati da una ricca selezione di vini con servizio à la carte.

Cresce così l’offerta di CDSHotels che si caratterizza sempre più come una catena alberghiera che offre ospitalità nel segno della qualità e della valorizzazione del territorio.

Corte di Nettuno accoglierà i suoi ospiti a partire da aprile 2019.

Annunci

Future Food Institute e SMAU firmano una partnership per la trasformazione digitale e l’innovazione del settore agroalimentare

46769310084_e31014b4f1_z
 Valentina SorgatoAmministratore Delegato di Smau  e Sara Roversi, Founder di Future Food

Nell’ottica di realizzare congiuntamente azioni finalizzate alla valorizzazione e diffusione dell’innovazione e alla digitalizzazione nel settore agroalimentare, Future Food Institute e SMAU hanno firmato oggi, nella cornice di SMAU Padova, un accordo strategico triennale che vedrà insieme le due realtà nelle tappe nazionali e internazionali del Roadshow SMAU.

“Da anni collaboriamo con Smau, dal 1964 evento di riferimento intramontabile sull’innovazione, sempre più open grazie al coinvolgimento di startup, imprese e amministrazioni” afferma Sara Roversifounder di Future Food Institute. “Da quest’anno stiamo strutturando una collaborazione più articolata, per consolidare la promozione del Sistema Italia e garantire il presidio dell’innovazione applicata al settore agroalimentare che oggi rappresenta non solo un’opportunità di business ma anche una necessità per generare un impatto esponenziale in termini sociali, ambientali e culturali.” Continua a leggere “Future Food Institute e SMAU firmano una partnership per la trasformazione digitale e l’innovazione del settore agroalimentare”

Agriumbria, si apre la 51a edizione attesi 75.000 visitatori da tutta Italia

Agriumbria - edizione passata 2Tre giorni, oltre 60 tra appuntamenti tecnici, presentazioni e dimostrazioni pratiche, 600 solo i capi di bovini presenti nei ring e nelle stalle e oltre 75.000 visitatori attesi. Questi i numeri che danno la dimensione di Agriumbria 2019, la fiera dell’agricoltura, zootecnica e alimentazione che fino a domenica 31 marzo sarà al centro del mondo agricolo italiano. Molte le novità, le tendenze e le innovazioni tecniche e tecnologiche che saranno presentate nei diversi settori produttivi. Un programma di incontri che mette insieme mondo accademico, imprenditori e agricoltori, associazioni di categoria e politica per un approccio tra nuovi modelli di business e sostenibilità sociale e ambientale delle produzioni. Un’impostazione fortemente voluta da Lazzaro Bogliari, presidente di Umbriafiere Spa, che come spiega: “In fiera c’è il presente e il futuro dell’agricoltura, un futuro che non può prescindere dalla sostenibilità dei processi e dalla qualità, tracciata e certificata, del nostro made in Italy”.

Continua a leggere “Agriumbria, si apre la 51a edizione attesi 75.000 visitatori da tutta Italia”

Il terroir del Primitivo di Manduria in degustazione al Vinitaly

Immagine (1)Punterà sul proprio terroir il Primitivo di Manduria durante la 53° edizione del Vinitaly.

Una grande degustazione organizzata dal Consorzio di Tutela che metterà in mostra il potenziale e la versatilità del rosso più famoso di Puglia. L’appuntamento, in programma mercoledì 10 aprile alle ore 11 (primo piano Padiglione 10), sarà condotto dal giornalista Marco Sabellico insieme a Mauro di Maggio, presidente del Consorzio di Tutela e Giuseppe Cupertino, presidente Fondazione Italiana Sommelier di Puglia.

Un vero e proprio viaggio olfattivo in territorio legato sia alla terra e che al mare dove il Primitivo assimila i profumi e i sapori delle diverse connotazioni climatiche. E saranno le piccole e grandi aziende a raccontarlo con il fascino della loro diversità.  Continua a leggere “Il terroir del Primitivo di Manduria in degustazione al Vinitaly”

Vino Nobile di Montepulciano: nuovo stand e tanti eventi a Vinitaly 2019

foto vinitalyUna degustazione condotta da Kerin O’Keefe per raccontare le peculiarità del Vino Nobile di Montepulciano (lunedì 8 ore 11). La Guida di Repubblica dedicata alla Docg italiana e al suo territorio (martedì 9 ore 10.30) e tanti altri appuntamenti nello stand rinnovato che ospiterà decine di cantine per centinaia di etichette.

Padiglione 9 (Toscana), Stand D12 – D13. Le coordinate per trovare a Vinitaly i produttori di Vino Nobile di Montepulciano presso lo stand del Consorzio che li riunisce sono sempre le stesse, ma quest’anno gli appassionati di questa grande Docg italiana troveranno una sorpresa: uno stand completamente rinnovato all’insegna della toscanità. Come sempre si potranno degustare le etichette delle oltre venti aziende presenti in forma diretta (al banco informazioni sarà disponibile anche la mappa per scovare le altre aziende di Montepulciano in giro per la fiera), oltre al banco d’assaggio consortile che ospiterà la quasi totalità delle griffes di Vino Nobile di Montepulciano. «Un anno importante per la nostra denominazione, dal punto di vista del mercato, segnato a Verona da questo restyling dell’area consortile – spiega il presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, Piero Di Betto – inoltre abbiamo un fitto programma di eventi che ogni giorno attireranno l’attenzione sulla nostra denominazione in una delle fiere di riferimento per il settore del vino». Continua a leggere “Vino Nobile di Montepulciano: nuovo stand e tanti eventi a Vinitaly 2019”

La DOC Mamertino verso il Vinitaly 2019: Un forte slancio d’insieme per affrontare il futuro

IMG_0504Insieme si può. E’ questo il messaggio che l’area produttiva della DOC Mamertino porta in dote al Vinitaly 2019. In tredici si sono presentati dal notaio a metà marzo, per costituire l’associazione dei Produttori del Mamertino, con l’obiettivo di avviare un primo nucleo da cui poter far sviluppare – un giorno – il Consorzio di Tutela della Denominazione, riconosciuta nel 2004. Un’area produttiva estesa su 34 comuni (integralmente ricadente nella Provincia di Messina)  che, dalla costa tirrenica risale colline, boschi e rilievi per caratterizzare uno degli habitat viticoli più straordinari e ricchi di biodiversità della Sicilia: i Nebrodi.

“Il Mamertino – spiega Flora Mondello produttrice e neo-presidente dell’Associazione – è un piccolo gioiello della nostra storia vitivinicola che, pur venendo da un glorioso e remotissimo passato, può interpretare una modernità enologica davvero interessante e competitiva”. Continua a leggere “La DOC Mamertino verso il Vinitaly 2019: Un forte slancio d’insieme per affrontare il futuro”

SEQUENZE DI GOLA @ CINEMA ODEON ultimo appuntamento alla presenza del regista

I_Villani_PosterGiovedì 28 marzo, a chiusura di Sequenze di gola 2019, incontro con Don Pasta e il suo film I villani al cinema Odeon .

Dopo un lungo tour italiano ritorna a Bologna I villani, il film di Daniele De Michele, ovvero Don Pasta, che lo accompagnerà in sala, incontrando gli spettatori dopo la proiezione. Attraverso personaggi emblematici (e carismatici) il regista percorre l’Italia per rendere
conto di metodi di coltivazione, di pesca e allevamento sostenibili e alternativi, intersecandoli con un abile montaggio alternativo e mostrando un’Italia diversa, dal profondo Nord alla Sicilia. Dopo la visione (che chiude una rassegna molto apprezzata dal pubblico), guidati da Italyfoodnest, si potrà discutere di agricoltura, cibo e cinema degustando i vini dell’Azienda Agricola Tizzano, i salumi Gianni Negrini e il finger food di Naturasì. Il tutto al cinema Odeon, via Mascarella
3, dalle 18,30. Biglietto e aperitivo a 6 euro, con sconti per junior e senior.