Archivio per la categoria ‘Vino e Cantine’

22_ET_BenRye_LRCon un punteggio di 99/100 il Ben Ryé 2016 Passito di Pantelleria conquista la vetta come Migliore vino dolce d’Italia nell’Annuario dei Migliori Vini Italiani di Luca Maroni.

Ieri a Roma, nella suggestiva cornice del Salone delle Fontane all’EUR, Antonio Rallo –winemaker dell’azienda di famiglia – ha ritirato il prestigioso riconoscimentoattribuito al vino icona di Donnafugata. (altro…)

Annunci

famiglia pellegrinoCrescita da record per le Cantine Pellegrino, storica casa siciliana fondata nel 1880 – oggi tra le aziende leader nella produzione di vini bianchi e rossi, vini di Pantelleria e marsala – che chiude il biennio 2017-2018 con incrementi positivi dei principali indicatori economici e patrimoniali. Il fatturato Italia segna un +18%, a tirare la crescita il settore Horeca con un +40%. A influenzare la media la Sicilia (+50%) e le regioni del nord-ovest in linea con il trend (+40%). Successo registrato non solo in Italia ma anche all’estero, con un’estensione territoriale di Cantine Pellegrino che comprende più di sessanta paesi nel mondo, tra cui Stati Uniti, Svizzera, Regno Unito, Germania, Francia, Giappone, Canada, Paesi Bassi, Corea del Sud, Polonia e Ucraina.

(altro…)

Anteprima 14 febbraio (1)Quattro stelle per il Vino Nobile di Montepulciano 2018. E’ quanto ha stabilito la commissione d’assaggio dell’ultima vendemmia della Docg toscana. Il rating è stato annunciato nella giornata di giovedì 14 febbraio a conclusione dell’Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano, nella Fortezza del borgo senese, in presenza di oltre 150 giornalisti provenienti da tutto il mondo per degustare non solo i campioni in anteprima dell’ultima vendemmia, ma anche le nuove annate in commercio da quest’anno, il Vino Nobile di Montepulciano 2016 e la Riserva 2015. «Dalla relazione è emerso come in effetti la qualità dei nostri vini sia ormai un frutto di continuità e grande espressione dei singoli “cru” di Montepulciano tanto che è stato difficile arrivare al giudizio finale per una qualità che tendeva sicuramente al massimo punteggio – ha commentato così il risultato il presidente del Consorzio, Piero Di Betto –  poterlo dimostrare con esperti davanti a una platea internazionale di degustatori è il valore che detiene questo nostro evento, l’Anteprima che cresce di anno in anno». (altro…)

img batoUna nuova veste e il gusto di sempre. Lo storico marchio siciliano presenta la nuova etichetta di Batò, l’amaro realizzato secondo l’antica ricetta ancora oggi gelosamente custodita da Pellegrino.

Il nome Batò deriva dall’italianizzazione della parola bateau (barca in francese) e vuole rendere omaggio a un episodio che ha profondamente segnato la storia della famiglia Pellegrino e il destino di un territorio.

Alla fine del ‘700, un gruppo d’intraprendenti imprenditori inglesi (Woodhouse, Ingham e Whitaker) si stabilisce nella costa occidentale della Sicilia per dare avvio a fiorenti scambi commerciali tra l’isola e la madrepatria. Le navi, cariche di vino siciliano, partivano dal porto di Marsala alla volta dell’Inghilterra. Al ritorno, per ottimizzare i costi di trasporto, venivano poi caricate di (altro…)

giovanni greco

Giovanni Greco – presidente CVA Canicattì

Una produzione che sfiora quota un milione di bottiglie e una crescita del fatturato soprattutto in valore per l’aumento del prezzo medio a bottiglia. E poi ancora un nuovo vigneto all’interno del Parco della Valle dei  Templi e il progetto per l’uscita sul mercato di due nuovi vini per festeggiare il cinquantesimo anno della sua fondazione. Bilancio e prospettive per l’immediato futuro scandiscono gli ultimi giorni di lavoro  di questo 2018 che, per CVA Canicattì, conferma il trend di crescita registrato nell’ultimo quinquennio.

Quello che sta per terminare è, con certezza, l’anno destinato ad entrare negli annali dell’azienda,  che, in poco meno di un decennio, grazie ad una visione imprenditoriale lungimirante centrata sul consolidamento del mercato,  ha raggiunto un posto di assoluto rispetto nel gotha delle aziende siciliane, per reputazione enologica e fiducia dei consumatori. Dietro questo percorso virtuoso c’è il lavoro di squadra di circa 300 vignerons che hanno raccolto la (altro…)

Red wine and chocolate barIl Natale è dietro l’angolo e cresce in Italia il consumo di cioccolato, soprattutto fondente. Il Bel Paese si differenzia dagli altri per la sua preferenza: il fondente pesa come il latte (50%). E qual è quindi il vino giusto da abbinare?

Perfetto in queste occasione, e non solo, è la prima Docg riconosciuta in Puglia (2011)  e l’unica delle quattro Docg dedicata esclusivamente a un vino rosso dolce: il Primitivo Dolce Naturale che, nonostante il successo dei suoi ‘fratelli secchi’ Primitivo di Manduria doc Primitivo di Manduria doc riserva, vanta di un posto speciale tra i vini italiani. Raggiunge il clou proprio con il cioccolato fondente, in particolare con quello ad alte percentuali di cacao perché l’equilibrio tra amaro e il sapore dolce e distintivo del Primitivo, formano una coppia inseparabile, senza che né uno né l’altro cedano.

Ottimo alleato anche per gustare al meglio i dolci di pasticceria secca ed è anche un ottimo vino da meditazione per i suoi piacevoli 16 °. (altro…)

Il mondo e i colori di Donnafugata

Pubblicato: 13 dicembre 2018 in Vino e Cantine

donVino e arte, è il tema che lega la nuova linea di confezioni speciali realizzate da Donnafugata. Originali, eleganti, coloratissime e multiuso, offrono un’ampia scelta di idee regalo da destinare a chi – oltre a ricercare l’elevata qualità di un vino – ama apprezzare anche l’estetica e la ricercatezza della confezione.

E’ il caso della Art Gallery, una confezione in legno che racchiude alcune delle più pregiate bottiglie di Donnafugata; in un’ottica che pone attenzione anche alla sostenibilità, la cassetta è multiuso in quanto si trasforma in due splendidi quadrettiche riproducono i disegni originali del raffinato bianco Chiarandà e del prestigioso rosso Tancredi. Pronti per essere appesi, riproducono le opere di Stefano Vitale, l’artista che da oltre 20 anni realizza le illustrazioni che danno vita alle etichette Donnafugata vere e proprie visioni che raccontano il vino e la Sicilia attraverso un linguaggio fantastico e femminile straordinariamente identitario. (altro…)