Wzc0rnJaE’ stata una serata indimenticabile quella proposta dal Donnafugata Music & Wine al Museo dell’Acropoli di Atene. L’atmosfera era quella delle grandi occasioni per un pubblico di “eletti” appassionati cultori del buon vino e della buona musica, chiamati a raccolta dall’importatore di vini di qualità Jeroboam e dalla notorietà di un marchio storico del vino italiano come è quello di Donnafugata e dal fatto che, a esibirsi, sarebbe stata la produttrice in persona.

Una formula del tutto unica ed originale quella che da oltre 15 anni vede impegnata Donnafugata in giro per il mondo. Ieri è stata la volta della città di Atene, anzi di un simbolo della civiltà greca e della classicità come l’Acropoli e il suo Partenone, in uno dei ristoranti di tendenza e più esclusivi della capitale ellenica, quello del Museo dell’Acropoli appunto. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

finimondo! partyDomenica 26 maggio il famoso marchio siciliano apre le porte delle cantine di Marsala per Finimondo! Party, un originale open day dedicato alla musica ed al vino più amato dai giovani.

Un ricco programma che vedrà alternarsi continuativamente, durante tutto il giorno, gli artisti ed i dj più accreditati del panorama musicale siciliano per il più grande wine party mai organizzato da una cantina dell’isola: vinili, concerti live e sonorità pop da ascoltare in abbinamento ad un calice di Finimondo!, blend di uve rosse autoctone e internazionali leggermente appassite,  tanto apprezzato dai giovani appassionati di vino. Deciso, morbido e suadente, Finimondo! avvolge e ammalia in un abbraccio di profumi fruttati e floreali, piacevoli sentori di frutta candita e intense note speziate. Leggi il seguito di questo post »

Al via la tappa 2 del GIRO D’ITALIA

Pubblicato: 12 maggio 2019 in Sport
4fea3c57-6950-47e8-af32-af2930676135

credit: LaPresse – D’Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi

Prima tappa in linea della corsa, con un percorso movimentato. È la Tappa Bartali: la Corsa Rosa ricorda Gino Bartali e il giornalista Indro Montanelli a 110 anni dalla nascita a Fucecchio.

Al via la  seconda tappa del centoduesimo Giro d’Italia, in programma dall’11 maggio al 2 giugno e organizzato da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, la Bologna-Fucecchio di 205 km. Prima tappa in linea della corsa, presenta un percorso movimentato con due GPM. Leggi il seguito di questo post »

4ba45fd5-83f7-46f4-815d-eb0accae4f02

Foto Credit: LaPresse – D’Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi

Uno dei favoriti principali alla vigilia ha vinto la cronometro inaugurale del 102esimo Giro d’Italia. Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma) ha conquistato la prima frazione con un margine di 19 secondi su Simon Yates (Mitchelton – Scott), 23 su Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) e 28 su Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team), Maglia Bianca di leader della Classifica dei Giovani, e Tom Dumoulin (Team Sunweb), mentre Giulio Ciccone (Trek – Segafredo) è il primo leader della Maglia Azzurra (Gran Premio della Montagna).

È la prima Maglia Rosa per un corridore sloveno, tre anni dopo il debutto di Roglic al Giro 2016, quando aveva sfiorato la vittoria, staccato di un solo un centesimo di secondo da Tom Dumoulin nella cronometro di apertura di Apeldoorn. Leggi il seguito di questo post »

Mappa e tappeRotta verso le esperienze autentiche delle comunità locali! Con questo messaggio lanciato simbolicamente a bordo della Olympic Champion, nave della flotta Anek Lines ormeggiata nel porto di Ancona, “salpa” il Grand Tour delle Marche 2019, il circuito esperienziale di eventi varato da Tipicità ed Anci Marche in occasione di EXPO 2015 e divenuto una vera e propria “mappa” di successo a livello nazionale.

Sono ben 28 gli eventi, in alcuni casi realmente unici ed inimitabili nella loro spiccata identità, che da maggio a novembre consentiranno di vivere la regione al plurale per eccellenza in tutte le sue sfaccettature, ancora in gran parte sconosciute.

È una proposta a tutt’oggi estremamente innovativa, studiata sulle esigenze di un viaggiatore internazionale!” Spiega Angelo Serri, direttore di Tipicità, che aggiunge: “Non a caso il 2019 è l’anno del turismo lento ed il Grand Tour delle Marche è concepito proprio per rendere fruibile un’esperienza immersiva ed originale!”. Leggi il seguito di questo post »

IL GIRO D’ITALIA FA TAPPA A FICO

Pubblicato: 9 maggio 2019 in News

GiroD'ItaliaFICOOltre 200 giornalisti da tutto il mondo, i grandi team delle due ruote italiane in arrivo e un ciclo di eventi “in rosa” per celebrare la corsa su due ruote più amata, il Giro d’Italia. FICO Eataly World, il parco del cibo più grande del mondo, sarà il media center della 102esima edizione del Giro d’Italia, che prende il via sabato 11 maggio sotto le due torri. Da oggi, mercoledì 8 maggio, e fino a sabato i media e gli sportivi saranno accolti nelle aree riservate alla “corsa rosa” nel Parco. FICO sarà per tutti gli appassionati delle due ruote una vera e propria finestra aperta sul mondo del Giro d’Italia, per seguire in diretta tutte le novità e i colpi di scena di questa edizione, e proporrà da oggi a sabato “In bici a FICO”, una serie di appuntamenti sul mondo del ciclismo, eventi, incontri, degustazioni dedicati agli appassionati di bici. Dall’11 maggio al 2 giugno, inoltre, si potranno seguire tutte le tappe del Giro, con il Giro Aperitivo nella Rotonda “Meraviglia dei borghi” di FICO. Info e programma su www.eatalyworld. Leggi il seguito di questo post »

calice (1)La strategia di attacco messa in atto dal Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria per tutelare la grande doc pugliese nei Paesi internazionali, incassa risultati importanti: lo stop a marchi ingannevoli in Italia, Cile e Portogallo. Attualmente è in fase di trattativa l’opposizione di etichette in Sud Africa, Germania e Francia.

“Proprio perché è così amato all’estero il Primitivo di Manduria è il prodotto sul quale maggiormente si possono concentrare fenomeni di imitazione – afferma Mauro di Maggio, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria – Una situazione alla quale abbiamo risposto ampliando la vigilanza e tutela anche in vista della sua crescita di produzione. Da una parte stiamo operando al livello internazionale per bloccare i marchi ingannevoli di Primitivo di Manduria e, dall’altra, stiamo prelevando i campioni dalla grande distribuzione per analizzarli in laboratorio e verificare se ci siano incongruenze con il nostro disciplinare. Tra i vari parametri, inoltre, teniamo sotto controllo anche il prezzo a scaffale, che è un indicatore assai diretto di eventuali anomalie e irregolarità su cui intervenire. L’anno scorso per queste attività abbiamo speso circa 70 mila euro”. Leggi il seguito di questo post »