Archivio per luglio, 2014

vin2La crisi non ferma la vacanza in agriturismo. E’ quanto emerge da una prima analisi dell’Osservatorio dell’agriturismo di AgrieTour, il Salone nazionale dell’agriturismo e dell’agricoltura multifunzionale (Arezzo Fiere dal 14 al 16 novembre 2014), sulle tendenze alle prenotazioni in Italia per questa estate. Il numero degli agrituristi, ma anche di cosiddetti “turisti ecologici”, secondo le prime stime dovrebbe far segnare un +4 per cento rispetto allo scorso anno, periodo nel quale già si era avuta una lieve crescita sulle presenze. «Dati che non ci stupiscono – spiega il Presidente di Arezzo Fiere e Congressi, Andrea Boldi – e che per quanto ci riguarda sono confermati anche dall’entusiasmo di partecipazione ad AgrieTour che in questi anni ha visto crescere la proposta presente in fiera a riprova che il settore tiene e anzi cerca di crescere». (altro…)

Annunci

cote Il Consorzio Zampone Modena Cotechino Modena, in collaborazione con il Comune di Modena e la Regione Emilia Romagna, ha indetto la prima edizione del Concorso nazionale di cucina Lo Zampone e il Cotechino Modena IGP nei micro territori della gastronomia italiana, nell’ambito della IV° edizione della Festa dello Zampone e del Cotechino Modena IGP, che si terrà dal giorno 5 al giorno 8 dicembre 2014 in Piazza Grande a Modena.

Il concorso è rivolto alle classi 4° e 5° degli Istituti Professionali Statali per i Servizi dell’Enogastronomia e l’Ospitalità e le classi 3° delle Scuole e gli Istituti Alberghieri di formazione professionale (alunni di età non superiore ad anni venticinque). (altro…)

 10250311_546970362089000_5517902519598239458_nSono trascorsi 34 anni da quel terribile sabato in cui un ordigno esplose nella stazione ferroviaria di Bologna, causando la morte di 85 persone e oltre 200 feriti.  34 anni in cui la città colpita non vuole e non può dimenticare.

Sabato 2 Agosto alle ore 21:00 presso la Nuova Arena Dall’Ara Stadio Dall’Ara – Entrata da Via dello Sport 6 –  nell’ambito della rassegna estiva delle migliori pellicole del 2014, verrà proiettato il film “Bologna 2 Agosto… I giorni della collera” di Giorgio Molteni e Daniele Santa Maria Maurizio,con Marika Frassino, Giuseppe Maggio, Martina Colombari, Lorenzo Flaherty, Luca Biagini, Enrico Mutti, Antonio Serrano, Lorenzo De Angelis, Roberto Calabrese, Tatiana Luter e Marco Di Stefano.  La prima ricostruzione cinematografica delle devastanti vicende che sconvolsero l’Italia negli anni ’70 e di cui l’eccidio bolognese rappresentò uno degli atti più estremi. (altro…)

cesenatico2Ancora una volta il pubblico ha risposto “presente” allo storico appuntamento di Tramonto DiVino in piazza Spose dei Marinai a Cesenatico. Sono state oltre 600 le persone che hanno preso parte al kermesse del vino e del prodotto tipico dell’Emilia Romagna, consigliati dai sommelier Ais nelle oltre 300 etichette regionali in degustazione e dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani, dalla Strada dei Vini e dei Sapori di Forlì-Cesena e dai rappresentanti dei consorzi presenti alla serata (Salumi Piacentini, Aglio di Voghiera e Squacquerone di Romagna) nelle tante proposte del cibo.

Novità di questa edizione è stata la prima edizione del “Premio Bollicine Metodo Classico Emilia Romagna” che ha messo a confronto ben 27 spumanti da tutta la regione prodotti con il metodo della rifermentazione in bottiglia.

“Questo premio è il giusto omaggio alla categoria degli spumanti che hanno fatto passi da giganti sul fronte della qualità e delle esportazioni dove hanno registrato i maggiori tassi di crescita a livello regionale”, ha affermato l’assessore regionale alle attività produttive Tiberio Rabboni.

(altro…)

smm_libroA Santa Maria Maggiore (Vb) da mercoledì 20 a domenica 24 agosto 2014 torna Sentieri e Pensieri, la rassegna estiva curata dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, che porta gli autori in montagna, in quella incontaminata Val Vigezzo, conosciuta come La Valle dei pittori e dei letterati per la sua originale storia artistica e per la diffusa presenza di intellettuali che la sceglievano come méta di vacanza. Incontri con i protagonisti della letteratura, dello sport, della cultura, della tv e dello spettacolo, presentazioni di libri, interviste, musica, spettacoli di strada ed enogastronomia.

Sostenuta dal Comune di Santa Maria Maggiore e dalla Regione Piemonte e con il patrocinio della Provincia del Verbano-Cusio-Ossola, Sentieri e Pensieri proporrà appuntamenti a ingresso gratuito. Vedrà alternarsi sul palco di Piazza Risorgimento scrittori e autori che partendo dai loro ultimi libri si racconteranno e dialogheranno in un confronto su temi e argomenti che spaziano dalla cronaca allo sport, dalla storia alla letteratura, dalla politica alla quotidianità, con momenti di spettacolo e musica tra jazz e ritmi latini e serate enogastronomiche. In caso di maltempo gli appuntamenti si terranno presso la Sala Mandamentale del Vecchio Municipio. (altro…)

Tramonto Divino CesenaticoOltre trecento etichette in degustazione, il meglio dei prodotti tipici regionali, le bollicine del “Premio Metodo Classico Emilia Romagna”, tre prodotti protagonisti (Salumi Piacentini, Aglio di Voghiera, Squacquerone di Romagna), Formaggio di Fossa, Savor e Piadina offerti dalla Strada dei Vini e dei Sapori di Forlì-Cesena, la nuova edizione della Guida ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare’ consegnata ai partecipanti. Tutto questo è Tramonto DiVino a Cesenatico venerdì 25 luglio a partire dalle 19,30 in Piazza Spose dei Marinai.

Terza di sette tappe tra Emilia e Romagna, il tour del gusto di ‘Tramonto DiVino’ fa parte di ‘Emilia Romagna è Un Mare di Sapori’, il cartellone organizzato dall’Assessorato regionale all’Agricoltura per promuovere i prodotti tipici, il territorio, la cultura enogastronomica dell’Emilia-Romagna, con il sostegno dell’Enoteca regionale dell’Emilia Romagna..

In Piazza Spose dei Marinai verrà allestito un ideale itinerario del Vino e del Gusto, con banchi d’assaggio presidiati dai sommelier di A.I.S, l’Associazione Italiana Sommelier. In degustazione i vini del forlivese (Sangiovese di Romagna, Albana, Trebbiano e Pagadebit di Romagna), insieme a Lambruschi fermi e frizzanti, Pignoletto e Barbera dei Colli bolognesi, Malvasie (altro…)

it2Quasi mezzo milione di turisti questa estate visiterà l’Italia in sella a una bici e lo farà soggiornando in una delle oltre ventimila aziende agrituristiche del Paese. E’ questo il peso del cicloturismo in Italia, un segmento che negli ultimi anni è cresciuto a dismisura confermando una tendenza alla vacanza “slow”, da assaporare lentamente lungo le caratteristiche strade e piste ciclabili presenti. E’ dall’incontro tra la vacanza in campagna e quella in bici che si ripeterà per il secondo anno consecutivo Cicl@Tour, il salone della vacanza in sella, ma passando per i territori rurali. Dal 14 al 16 novembre, nel polo espositivo di Arezzo Fiere e Congressi, si svolgerà infatti la seconda edizione di questo evento, in collaborazione con la Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) nell’ambito della tredicesima edizione di AgrieTour, il Salone nazionale dell’agriturismo e dell’agricoltura multifunzionale.

Non è un caso che l’Italia, terra vocata al turismo “slow”, sia uno dei paesi leader nella produzione di biciclette (circa 25 milioni all’anno). Nel 2013 sono arrivati in bici oltre 450 mila turisti e di questi il 42% solo dalla Germania, il paese con il più alto numero di cicloamatori (se ne contano 2,5 milioni secondo i dati BTS) e dove il fenomeno è cresciuto negli ultimi due anni del 15 per cento. Le regioni più amate da questo tipo di turista sono il Veneto (oltre 80 mila presenze nel 2012), seguito da Toscana con 60 mila presenze e Lazio con 58 mila, ma vanno molto bene anche il Trentino – Alto Adige (48 mila) e Lombardia (42 mila). Considerando il clima, l’appeal turistico e le tante ciclopiste del nostro Paese, le potenzialità sono ancora più importanti se si pensa che alcune famose “rotte” generano incredibili passaggi di cicloturisti come le 800 mila persone nella sola valle della Loira, oltre il milione nel Camino de Santiago, mentre oltre la Ciclopista del Danubio genera da sola un indotto annuo che supera i 50 milioni di euro. (altro…)