Archivio per gennaio, 2011

Il 28 e 29 gennaio presso il Museo Internazionale delle Marionette alle ore 21 “Scilinguagnolo d’Amore” di Salvo Piparo e Lollo Franco, regia di Lollo Franco, Wanda Modestini al violoncello, Roberta Scalavino soprano. “Scilinguagnolo d’Amore” è la pozione che riassume l’intero racconto tratto dall’Orlando Innamorato del Boiardo. (altro…)

Annunci

Roma 28 gennaio 2011. Grandi novità caratterizzano l’edizione 2011 del Campionato Italiano Turismo Endurance. La Commissione Sportiva Automobilistica dell’Automobile Club Italia ha varato il regolamento che darà nuova linfa vitale alla serie tricolore in pista, offrendo nuove opportunità a diverse tipologie di vetture, con l’attenzione puntata sul contenimento dei costi e la varietà del parco auto da impiegare, per ambire ad un titolo italiano che sarà conquistato sommando i migliori 12 risultati conseguiti sugli otto appuntamenti previsti su doppia gara. (altro…)

I Giardini di Castel Trauttmansdorff | Marion Gelmini © 2009

Bolzano, 28 gennaio 2011 – Il 1° di aprile prossimo riaprono i Giardini di Sissi a Merano. Ad attendere i primi visitatori un tripudio di profumi e colori: nel mese di aprile sbocciano infatti più di 130.000 bulbi! Fioriscono in quel periodo tulipani, narcisi e anemoni, giacinti e camassie, Corone Imperiali e English Bluebell messi a dimora ad arte durante l’autunno dagli esperti giardinieri, per regalare ai visitatori sempre nuovi scenari mozzafiato. (altro…)

Falstaff di Giuseppe Verdi

Pubblicato: 28 gennaio 2011 in Arte e mostre

Per il ciclo “Quando il teatro incontra il cinema” lunedì 31 gennaio alle ore 19 Europa Cinema di Bologna (via Pietralata) trasmetterà in differita Falstaff di Giuseppe Verdi.

Biglietto d’ingresso: intero 10,00 euro; ridotto (studenti università, anziani over 60, associazioni musicali, abbonati Arena del Sole) 8,00 euro.

 

Info: Europa Cinema– via Pietralata, 55/A – Bologna; Tel. 051 523812

www.circuitocinemabologna.it

“87-61-87” di David Koma e Dmtry Zhukov

BOLOGNA – Gennaio 2011. Un designer georgiano, David Koma, in continua ascesa nello scenario internazionale e molto amato dalla dive della musica pop, e uno scultore russo, Dmtry Zhukov, uniti per creare la “modella” più pericolosa del mondo. Non si chiama Claudia o Naomi, ma 87-61-87, le sue misure, e sarà visibile  e in vendita nel concept store L’Inde Le Palais di Bologna, via De’ Musei 6, durante la manifestazione internazionale Arte Fiera 2011, dal 28 al 31 gennaio. 
David Koma, dicevamo, è ormai un creativo feticcio per le dive del mondo dello spettacolo che non hanno paura di essere originali (e nemmeno degli inserti metallici). Beyonce Knowles ha scelto proprio “un Koma” per l’edizione 2009 degli European Music Award; un tubino nero dalle forme geometriche intarsiato nelle spalline da liste metalliche. Anche la più trasgressiva Lily Cole, cantante culto britannica, ama indossare le creazioni futuristiche dello stilista durante le sue esibizioni, magari sopra leggins e ballerine. (altro…)

Simone Faggioli

Roma 27 gennaio 2011. La Commissione Sportiva Automobilistica dell’Automobile Club Italia, unitamente alla Sottocommissione Velocità in Salita, premierà i Campioni della Montagna 2010, sabato 29 gennaio alle 12.30 all’Expò Rally, presso la Fiera di Brescia.

Saranno presenti a Brescia il Vice Presidente ACI-CSAI Mario Colelli, il Presidente della Commissione Salita della FIA Paul Voutjare ed il Vice Presidente della stessa Commissione Stan Minarik. A ricevere gli ambiti riconoscimenti dai vertici della FIA, della CSAI e della Sottocommissione presieduta da Giorgio Croce, saranno i Campioni Italiani Velocità Montagna assoluto e di gruppo, unitamente ai vincitori dei Trofei e Coppe di Classe del C.I.V.M. e del Trofeo Italiano Velocità Montagna. Saranno Premiati anche i protagonisti delle scene internazionali vincitori di titoli FIA. (altro…)

Pelle, rivestimento, pura secrezione, umore: la pratica pittorica come azione cosmetica mirante a raggiungere attraverso l’atto di creazione il suo impianto compositivo, un nuovo segno, una diversa impronta nella realtà. Incidere dentro la carne della pittura, dove masse di colore grondante si gonfiano e si comprimono a seconda del gesto, risolvendo il discorso in strati materici per una visione differente della realtà come fosse un ipertesto. (altro…)