26_langhe_Roero_Antonio_Rino_Gastaldi

Antonio Gastaldi – Archivio Ente Turismo Langhe Monferrato Roero

Il 22 giugno 2014 l’UNESCO iscriveva nella Lista dei Beni riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Umanità il 50° bene italiano: “I Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato”. Inserimento che ha contribuito all’aumento dei flussi turistici degli ultimi anni nelle aree collinari delle province di Alessandria, Asti e Cuneo con un incremento del 20% di presenze e un impatto economico sull’intera area stimabile in circa 425 milioni di euro nei 5 anni. Nella settimana del 22 giugno 2019 cominciano i festeggiamenti con una serie di eventi che proseguiranno per il resto dell’anno. Un compleanno che invita soprattutto alla visita e alla perlustrazione di un territorio vocato all’accoglienza e all’ospitalità, e non solo celebrativo di un riconoscimento mondiale.

Il calendario degli eventi più prossimi comincia con un momento formativo sull’attrattività turistica delle destinazioni enogastronomiche e sul turismo enogastronomico al Castello di Grinzane Cavour, il Food&Wine Tourism Forum, il 20 e il 21 giugno (www.foodwinetourismforum.it), per continuare il 22 giugno con: la prima edizione della Hall of Fame del vino italiano “Gli Intramontabili”, al Castello di Barolo Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Vista sulla tenuta di Baglio di PianettoTorna con la sua nona edizione l’appuntamento culturale siciliano per eccellenza, Taobuk – Taormina International Book Festival, in scena nella città simbolo della dolce vita siciliana dal 21 al 25 giugno prossimi.

Taobuk, muovendosi dall’arte e dalla letteratura, estende i propri orizzonti a tutte le forme espressive dell’uomo, abbracciando così il territorio in senso più universale: in questi anni, infatti, il Festival ha integrato la sua proposta artistica con un progetto dedicato alla cultura enogastronomica italiana, Fud Hub, col quale Baglio di Pianetto inaugura la propria partnership in questa edizione 2019. Leggi il seguito di questo post »

ouverturedelightUn’estate all’insegna del buon bere e del gusto, alla scoperta dei tesori di Marsala e della sua costa, da dove è iniziata la storia di Pellegrino, storico marchio del vino siciliano.

A pochi giorni dall’inizio ufficiale della bella stagione, Pellegrino presenta l’offerta enoturistica 2019 con le attività in programma a Marsala, immersi nel fascino senza tempo delle cantine storiche di famiglia, e a Pantelleria, l’isola vulcanica nel cuore del Mediterraneo, dove si produce il celebre passito figlio della viticoltura eroica di mare. Leggi il seguito di questo post »

banner instagram def-01Zola Jazz&Wine, l’ormai tradizionale rassegna estiva promossa dal Comune di Zola Predosa compie vent’anni, e quest’anno torna con un programma d’eccellenza, sotto l’accurata direzione artistica e l’organizzazione di Egea, etichetta discografica jazz, e nello specifico saranno Carlo Maver e Claudio Carboni ad occuparsi del nuovo cartellone della XX edizione della rassegna. Il Festival che coniuga natura, buon vino e il grande jazz anche quest’anno busserà alle porte delle 5 cantine vitivinicole di Zola Predosa.

Per quattro weekend, dal 15 giugno al 6 luglio, la rassegna offrirà ancora una volta un’esperienza magica e indimenticabile sulle colline del Pignoletto, direttamente tra i filari delle vigne, sotto la luce calda del tramonto e dissetati dal prezioso vino del territorio, sempre più riconosciuto a livello nazionale e internazionale. Ben cinque appuntamenti, di cui tre pic-nic e due concerti in cantina, da sentire con il corpo e con la mente. Leggi il seguito di questo post »

Campo di battagliaLibagioni luculliane, assalti e ritirate, accampamenti, suppellettili e scene di vita di epoca romana. Dal 14 al 16 giugno Sant’Angelo in Vado (PU), l’antica Tiphernum Metaurense dell’alta Valle del Metauro, ripropone “Domus Romana, una storia d’amore tra mito e realtà”.

La rinomata città del tartufo, il pregiato fungo ipogeo al quale è stato dedicato addirittura un monumento che campeggia all’ingresso del centro storico, si prepara ad ospitare una manifestazione unica nel suo genere e figlia del ritrovamento archeologico di una villa romana, pregevole manufatto che ostenta preziosi mosaici e che, grazie ad un eccellente stato di conservazione della pianta principale dell’edificio, mostra com’era la vita in epoca romana. Leggi il seguito di questo post »

libro-bombaLa vita scorre con la velocità di un’estate! Sarà presentato venerdì 21 giugno alle 18.30 nella sede dell’Associazione Regionale Pugliesi di Milano, in via Pietro Calvi 29 a Milano, il libro musicale di Nino Bomba, un cantautore originario del Salento che ha avuto grande successo a Milano e nel resto d’Italia.

Il libro si intitola “Un’estate a record di bomba” e, composto da due volumi di 328 e di 200 pagine, è edito da Mancarella editore, la casa editrice della giornalista Carmen Mancarella, che firma anche la prefazione del libro.

La presentazione sarà musicale perché gli interventi saranno intervallati dall’ascolto dei brani più celebri dell’autore. Interverranno con l’autore e l’editore, il presidente dell’Associazione Regionale Pugliesi di Milano, Camillo de Milato, il giornalista e scrittore, Agostino Picicco, il consigliere dell’Associazione Regionale Pugliesi, Massimo Loiacono. Letture a cura di Angela Pellegrino e Paola Matesi. Ci saranno gli ospiti d’onore, le cantanti Jennifer e Manuela che eseguiranno dal vivo alcuni brani di successo del cantautore e l’artista internazionale Giuliano Ottaviani. Leggi il seguito di questo post »

granfondo terun 20193È Ciro Greco, pugliese del Team Posia,  il vincitore della seconda edizione ella Granfondo Terùn che ha visto al via da Scalea (CS) circa 400 cicloturisti provenienti da tutta Italia e dall’estero, in particolar modo da oltre oceano, grazie anche al gemellaggio tra la Squadra Terún calabrese e quella di San Francisco in California.

Puntuale alle ore 8.00 la partenza dal villaggio gara in piazza Aldo Moro, l’attraversamento della città di torre Talao ad andatura controllata, poi l’imponente, compatto e colorato gruppo di ciclisti, ha seguito un percorso di 126 km con 1900 metri di dislivello, che dalla costa è giunto nell’entroterra, attraversando i territori di San Nicola Arcella, Praia a Mare, Tortora, Lauria, Nemoli,  Rivello, Trecchina e Maratea.  Gli atleti, dopo un primo tratto non troppo impegnativo, hanno raggiunto le colline  e  affrontato le montagne del versante lucano del Parco nazionale del Pollino, prima di ritornare a godere della splendida vista sul mar Tirreno e giungere nuovamente a Scalea al traguardo in via Michele Bianchi. Leggi il seguito di questo post »